xvid entertainment news tecnologia e tempo libero

19Dec/140

Youtube converter: come convertire in MP4, MP3 e tutti gli altri formati


Youtube converter è il significato che si da a tutti quei programmi e applet che permettono di convertire video e musica da YouTube in tantissimi formati. Se siete intenzionati a crearvi una biblioteca personale di video e musica scaricati da YouTube quest’articolo è l’ideale per voi. Infatti vi spiegheremo quali sono i modi e come è possibile convertire i video di YouTube in vari formati come ad esmpio MP3, MP4 e AVI. La maggior parte delle modalità di tale conversione avviene tramite siti che offrono servizi di conversione con procedure da effettuare direttamente online, semplicemente copiando le URL dalla pagina del video che vogliamo convertire e incollandola negli appositi spazi a disposizione. Non mancano però dei programmi per desktop, anche in versione ‘Portable’, che permettono di effettuare questa conversione anche per i video in HD e senza nessuna perdita di qualità. Andiamo subito a vedere come possiamo scaricare la musica da YouTube e convertirla in formato MP3.

Convertire musica da YouTube in formato MP3

Per convertire musica da Youtube in formato MP3 possiamo utilizzare uno dei tanti servizi online disponibili in rete. Uno dei migliori sicuramente è YouTube MP3 che permette di effettuare la trasformazione in pochi minuti. Basta semplicemente copiare la URL presente nella barra degli indirizzi del browser mentre la pagina del vostro video musicale è aperta e incollarlo nell’apposito spazio, premere il tasto ‘Convertire video’ e successivamente cliccare su ‘download’. Il file MP3 con l’audio del video verra salvato direttamente nella cartella download del vostro PC. Altri servizi simili sono VidToMp3 e Video2Mp3 che funzionano esattamente nello stesso modo.

I MIGLIORI 4 MP3 CONVERTER PER MAC E PC

Convertire video da YouTube in formato MP4

Se invece oltre alla musica volete convertire anche i video da YouTube in un formato MP4 potete provare YouTubeInMP4. Il funzionamento è simile a ai servizi visti sopra per convertire la musica da YouTube in file MP3 ma questa volta interesserà anche la parte delle immagini. Inserite quindi il link del video che volete convertire in MP4 all’ interno dell’apposito spazio e cliccate sul tasto rosso ‘Scarica’. Dopo qualche secondo vi apparirà la copertina del video e tre pulsanti rossi sotto di essa. Cliccate sul primo per avviare il download. Notate anche che con l’ultimo pulsante abbiamo la possibilità di effettuare una conversione in MP3 quindi anche questo servizio può essere una buona alternativa a quelli che vi abbiamo mostrato nel paragrafo precedente e riferiti alla musica. Un’altro servizio simile a quello appena presentato è ClipConverter che funziona in modo del tutto simile al precedente.

Convertire video da YouTube in formato AVI

Se invece avete la necessità di convertire un video da YouTube in formato AVI potete utilizzare il sito completamente gratuito OnlineVideoConverter disponibile anche in lingua italiana, basta cliccare la pallina con i colori della bandiera sulla barra in alto a destra. Per usarlo copiate l’ URL del video nell’apposita barra e cliccate la freccia blu. Tra le tante tipologie di formati che troverete scegliete AVI dalla prima barra di selezione celestina. Notate inoltre che con questo servizio potrete anche convertire i video per formati compatibili con quasi tutti i dispositivi Apple come iPhone iPod Touch, iPod Nano ecc. Cliccate poi nuovamente la freccia blu per continuare la procedura. Dopo aver atteso qualche secondo, che può variare in base alla grandezza del video, il file sarà convertito e non vi rimarrà che cliccare sull’ultimo pulsante a destra della barra che troverete sotto l’anteprima del video. A quel punto partirà direttamente il download dal vostro browser e avete finito. Anche ClipConverter di cui vi abbiamo parlato nel precedente paragrafo ha questo formato tra le sue scelte quindi può essere una valida alternativa per scaricare video da YouTube in formato AVI.

I 5 MIGLIORI SOFTWARE MAC PER SCARICARE VIDEO DA YOUTUBE

Convertire video da YouTube in formato Hd

Se volete convertire video da YouTube in formato HD potete utilizzare ancora una volta ClipConverter di cui vi abbiamo abbondantemente parlato in precedenza e che supporta questo tipo di conversione. In alternativa potete scaricare il programma gratuito YouTube Downloader HD disponibile sia per Windows che per Mac. Con questo freeware molto leggero potrete scaricare filmati di alta qualità in HD ed in full HD e salvarli sul vostro PC per gustarveli in ogni momento, anche quando non avete una connessione disponibile. E’ disponibile anche la versione ‘Portable’ per evitare di installarlo ogni volta quando non si utilizza sempre lo stesso PC.

Article source: http://www.tecnocino.it/2014/12/articolo/youtube-converter-come-convertire-in-mp4-mp3-e-tutti-gli-altri-formati/48925/

Filed under: Tecnology No Comments
19Dec/140

Blu Studio 7.0: smartphone low-cost da 7 pollici

Blu Studio 7.0, di sicuro uno smartphone che in molti non conosceranno, così come non conosceranno neanche l’azienda che lo produce, eppure questa azienda è diventata famosa negli Stati Uniti per via dei suoi smartphone con sistema operativo Android. Perché? Per via del suo prezzo decisamente economico e competitivo rispetto ai rivali attualmente in commercio. L’azienda è attiva dal 2009 e in appena cinque Blu Studio ha venduto – reggetevi forte – ben 10 milioni di dispositivi. Non male per un marchio che da noi è completo sconosciuto, non è vero?

L’ultima creazione del brand si chiama Blu Studio 7.0 e si vuole molto particolare. Questo dispositivo fa parte della gamma Studio di Blu e presenta due caratteristiche interessanti. La prima riguarda il suo sistema operativo Android 4.4, ma la seconda è forse ancora più sorprendente: si tratta in effetti di uno smartphone con display da 7 pollici. In questo caso capirete come “smartphone” non sia proprio il termine adatto per descrivere il nuovo device di Blu ma tant’è.

Considerato dal fabbricante come uno smartphone a tutti gli effetti, Blu Studio 7.0 risulta piuttosto ingombrante, basti dare uno sguardo alle sue dimensioni, decisamente fuori dagli schemi: 18,7 x 10,3 x 0,9 centimetri. Il processore è dual core da 1.3GHz con grafica Mali-400, RAM da 1GB e capacità di memorizzazione interna pari a 8GB.

Tra le connettività non mancano il Bluetooth 3.0, il Wi-Fi AC e il 4G. Presenti fotocamera posteriore e frontale, flash LED, batteria da 3000 mAh e slot microSD per espandere la memoria fino ad un massimo che non è stato comunicato al momento in cui scriviamo. E’ ancora troppo presto per sapere se Blu Studio 7.0 sarà disponibile anche nel nostro continente, ma il cellulare è già in vendita su Amazon ad un prezzo inferiore ai 150 dollari. Al momento l’unico smartphone in grado di sfidare Blu Studio 7.0 in termini qualità-prezzo è Asus FonePad 7, un punto di riferimento difficile da battere.

I migliori 5 phablet per Natale 2014

414

Article source: http://www.tecnocino.it/2014/12/articolo/blu-studio-7-0-smartphone-low-cost-da-7-pollici/57615/

Filed under: Tecnology No Comments
19Dec/140

Segui Babbo Natale col tracking online di Norad e Verizon

Anche nel 2014 Babbo Natale sarà “trackato” dal NORAD ossia l’organo militare per il controllo aereo, radar e satellitare acronimo infatti di North American Aerospace Defence Command. Tutto avverrà in collaborazione con l’operatore Verizon Wireless. Con una mappa aggiornata in tempo reale e con una rappresentazione 3D del viaggio, è stato possibile seguire gli spostamenti della slitta trainata dalle renne volanti che ha consegnato doni in tutto il mondo. Prosegue questa romantica e simpatica iniziativa di un organo altrimenti serissimo e rigoroso che da 55 anni effettua osservazioni sugli spostamenti aerei di ogni natura per evitare o quantomeno arginare eventuali attacchi terroristici.

La tradizione del tracking di Santa Claus è stata inaugurata nel 1998 e a oggi si è arricchita non solo con uno speciale portale – vedi fonte – in diversi linguaggi tra cui l’italiano, ma anche di funzionalità hi tech avanzate e divertenti, non solo la mappa di Google con speciale mash-up. Ad esempio la riproduzione tridimensionale dell’incursione aerea di Babbo Natale! C’è anche un comunicato stampa che racconta l’esperimento in modo, ovviamente, rigoroso: “Sulla base di dati storici raccolti in oltre 50 dal Norad, noi crediamo che Babbo Natale esista e viva nel cuore dei bambini di tutto il mondo“. Ma come è iniziata la tradizione? Nel 1955 un negozio in Colorado pubblicò un numero del comando aereo al posto del numero verde per Babbo Natale e il Norad fu subissato di chiamate e l’allora colonnello Harry Shoup, stette al gioco aiutando a rintracciare Santa Claus e a seguire il suo viaggio.

Verizon svolgerà un ruolo fondamentale anche grazie alla collaborazione di 1250 volontari che risponderanno alle telefonate e alle email che saranno raccolte dal centro operativo NORAD Tracks Santa. Già, perché sarà attivato il numero verde 1-877-HI-NORAD (1-877-446-6723), l’indirizzo email noradtrackssanta@outlook.com, una pagina web dedicata a NORAD Tracks Santa, ma anche l’app gratuita NORAD Tracks Santa (per iOS,Android e Windows) e saranno mobilitati gli account social Facebook, Google+, Twitter (@noradsanta) e YouTube. Nel 2013 erano arrivate più di 117.000 telefonate, 9.600 e-maile 20,5 milioni di visitatori unici provenienti da 234 nazioni al sito.

418

Article source: http://www.tecnocino.it/2014/12/articolo/segui-babbo-natale-col-tracking-online-di-norad-e-verizon/25711/

Filed under: Tecnology No Comments
19Dec/140

The Interview cancellato dai cinema, Sony Pictures cede agli hacker

Sony Pictures Entertainment ha annunciato di aver cancellato la proiezione del film di Seth Rogen e Evan Goldberg The Interview a causa dell’attacco hacker che l’ha colpita alcune settimane fa. La decisione, soprattutto, arriva dopo che il team di hacker, forse nordcoreani, avevano minacciato un nuovo 11 settembre se Sony avesse trasmesso il film nelle sale statunitensi. La pellicola potrebbe non venire distribuita neanche sul mercato home entertainment.

Sony Pictures Entertainment ha deciso che non trasmetterà il film The Interview nelle sale cinematografiche il 25 dicembre. La decisione è stata presa dopo che alcuni hacker che si fanno chiamare Guardians of the Peace hanno attaccato l’archivio dell’azienda, rubato alcuni film e spiato le e-mail, minacciando poi la società giapponese di eventuali attacchi terroristici qualora proseguisse nell’intenzione di pubblicare la pellicola. The Interview è un film con Seth Rogen e James Franco diretto da Seth Rogen e Evan Goldberg, che ridicolizza la figura dittatoriale di Kim Jon-Un, attualmente leader della Corea del Nord. Per questo motivo, l’FBI ritiene plausibile che dietro all’attacco hacker ci sia proprio la Corea del Nord.

“Alla luce della decisione della maggior parte delle sale di non proiettare il film The Interview, abbiamo deciso di non andare avanti con la distribuzione pianificata per il 25 dicembre” ha fatto sapere Sony Pictures in un comunicato ufficiale. “Rispettiamo e capiamo la decisione dei nostri partner e, ovviamente, condividiamo completamente il loro primario interesse verso la sicurezza degli impiegati e del pubblico”. Secondo alcune fonti del Los Angeles Times, Sony Pictures avrebbe altresì in programma di non distribuire il film The Interview né in formato DVD e Blu-Ray né in formato digitale sui servizi di streaming e download.

Questa decisione è stata presa nell’interesse di tutti, dopo che gli hacker aveva minacciato un nuovo 11 settembre se Sony avesse continuato nella sua tabella di marcia. L’FBI, comunque, aveva abbassato il livello d’allarme, intendendo queste minacce come prive di fondamento e non un reale avvertimento di un attacco concreto.

407

Article source: http://www.tecnocino.it/2014/12/articolo/the-interview-cancellato-dai-cinema-sony-pictures-cede-agli-hacker/57639/

Filed under: Tecnology No Comments
19Dec/140

Aggiornamento Lumia Denim disponibile per tutti i Lumia

L’aggiornamento Lumia Denim è in fase di distribuzione per tutti i Lumia, dal fascia bassa Lumia 520 fino ai top di gamma Lumia 930 e Lumia 1520. L’aggiornamento Lumia Denim include sia la nuova versione del sistema operativo Windows Phone 8.1 Update, che introduce le cartelle nella schermata Start come popup, che le novità del firmware Lumia, come la nuova Lumia Camera e i comandi vocali di Cortana.

Microsoft ha annunciato che l’aggiornamento Lumia Denim è in distribuzione. Al momento, la sua copertura è ancora molto sporadica: in Italia è disponibile solo per Lumia 625 no-brand e Vodafone, Lumia 735 Vodafone e Lumia 1320 no-brand. Lumia Denim è composto in due parti: l’aggiornamento Windows Phone 8.1 Update, che introduce le cartelle, la possibilità di selezionare e inoltrare più SMS e l’angolo delle app per limitare l’accesso esterno a determinate applicazioni, e il firmware Lumia. In Italia, i dispositivi che hanno ricevuto l’aggiornamento hanno ottenuto solo la prima metà, ossia la versione 8.10.14219.341 priva del nuovo firmware Lumia (02540.00019.14484.37004).

Lumia Denim è un aggiornamento che sposa soprattutto Lumia 830, Lumia 930 e Lumia 1520. Questi tre terminali, infatti, potranno avvantaggiarsi di tutte le novità di Lumia Camera. Moment Capture permette di registrare brevi filmati a risoluzione 4K, da cui poi estrapolare un singolo fotogramma alla risoluzione di 8,3 MP; sul Lumia 830, il cui sensore è da 10 MP, i fotogrammi avranno una risoluzione di 2 MP. Inoltre, la nuova Lumia Camera è più veloce sia all’apertura che nei tempi di scatto e offrirà anche Rich Capture, una funzionalità tramite cui gestire il livello di illuminazione della foto anche dopo lo scatto. Tra le altre novità di Lumia Denim, il risveglio dell’assistente Cortana tramite il comando vocale “Hey, Cortana” che, però, sarà attivo solo per gli smartphone che integrano un processore Qualcomm Snapdragon 8xx, come Lumia 930 e Lumia 1520.

Le novità fotografiche, va sottolineato, non saranno integrate nel Lumia 1020, celebre per un sensore da 41 MP. La colpa è del processore dual-core, incapace di gestire tutti i dati rapidamente e le novità che Lumia Camera 5.0 introdurrà. L’aggiornamento è appena iniziato e la distribuzione proseguirà fino a gennaio 2015.

418

Article source: http://www.tecnocino.it/2014/12/articolo/aggiornamento-lumia-denim-disponibile-per-tutti-i-lumia/57631/

Filed under: Tecnology No Comments
19Dec/140

Save ‘Sports Illustrated’ articles anywhere you want, automatically

What was that? You wanted to get some recipes going for news-content automation in addition to push notifications to grab an umbrella for tomorrow? Well, lucky you because Time Inc. announced it's adding IFTTT (If This Then That) support for five of its publications: Entertainment Weekly, InStyle, People, Sports Illustrated, and of course Time. The outfit says it's using in-house tech to make it easier to automate stuff like sending all NFL articles to Pocket so you can read 'em on the subway, for example. Another is getting a weekly movie summary sent straight to your email from Entertainment Weekly. This update benefits both Android and iOS users alike and it's available right this minute. Now its just up to you to see if too many cooks can spoil these recipes.

http://www.engadget.com/2014/12/18/time-adding-ifttt/?ncid=rss_truncated

Filed under: Tecnology No Comments
19Dec/140

‘Minecraft’ success helps its creator buy a $70 million mansion

It can be difficult for us commoners to fathom just how much money a billion is. So, if you need to see more than just a figure to fully digest the kind of wealth Notch got from selling Minecraft to Microsoft for $2.5 billion (yes, billion with a B), just take a look at his new Beverly Hills mansion. This is the house Minecraft bought, people: a $70 million estate with its own cinema, iPad-controlled fountains, automated glass doors, a panoramic view of LA and, best of all, a candy room, which is exactly what it sounds like. That amount includes all the expensive furniture and 90-inch TVs displayed in the mansion, along with cases of Dom Perignon champagne, because you don't celebrate buying houses like this with Two Buck Chucks.

Markus Persson (Notch's real name) apparently paid cash for the eight-bedroom, 15-bath property, six days after closing the deal. According to Bloomberg, Notch outmaneuvered and outbid interested celebrities, including Jay Z and Beyonce, who toured the house several times in the past few months. Then again, Jay and Bey are reportedly worth only $1 billion together, while Notch's net worth is between $1.5 to $2 billion. We'd look at other pictures of the property on its website, but we're too busy thinking of a billion-dollar idea to sell Apple/Microsoft/Facebook in the future.

[Image credits: 1181 North Hillcrest]

http://www.engadget.com/2014/12/18/minecraft-success-helps-its-creator-buy-a-70-million-mansion/?ncid=rss_truncated

Filed under: Tecnology No Comments
19Dec/140

Microsoft’s new Lumia update adds 4K recording and more to a few Windows Phones

Some Lumia owners will be able to take photos more quickly these holidays -- and they might be better, too -- now that Microsoft has begun rolling out its latest software update called Denim. We say "some," because only Lumia 830, Lumia 930, Lumia Icon and Lumia 1520 owners will be able to enjoy the new features for now, and only if they live in one of the select countries getting the update. Denim, which was announced back in September, speeds up the Lumia camera app and brings image quality-boosting features with it. The new Rich Capture mode, for instance, automatically uses HDR, Dynamic Flash and Dynamic Exposure to take pictures, while a new imaging algorithm allows it to snap crisper daylight and lowlight images.

Users who do get Denim will also be able to record 4K videos with one long press of the camera button and activate Microsoft's voice assistant with a simple "Hey, Cortana." According to Microsoft's list of software availability, the update's now available in several European and Asian countries. Everyone in the US and owners of other Lumia models will likely have to wait until Denim's wider release in January. Note that it can only be installed on a phone already running Lumia Cyan, though, so those still waiting for the previous software update will have to make do without the new features for a while.

Microsoft Windows Phone 8.1

19Dec/140

Instagram purges spam fake accounts, costing celebs millions of followers

Instagram has made good on its promise to start purging inactive, fake and spam accounts this December, and it's doing such a great job that users are calling it "Instagram Rapture" or "Instapurge." Celebrities ended up losing a big chunk of their followers, like Justin Bieber whose Belieber count went down by 3.5 million, according to the list created by software developer Zach Allia. Ariana Grande's numbers are also down by 1.5 million, while Kim Kardashian lost 1.3 million fake minions. Someone named chiragchirag78 even went from boasting 4 million fans to have only eight left -- poor user was so devastated, he ended up deleting his account. But it's still Instagram itself that's suffered the worst blow, shedding almost 19 million followers in the process.

Since Instagram's efforts are sitewide, even ordinary people's follower counts are affected. And while many praised the Facebook-owned service for cracking down on spambots (thereby exposing those who've purchased fake followers), there's an army of slighted users, as well. Some are continuing to post a barrage of insults and profanities on Instagram's official account, while others are campaigning for people to unfollow it. What these angry users might not know, though, is that the service deactivated those fake accounts and spambots long ago, an Instagram spokesperson told Business Insider. The service is merely removing them for good.

http://www.engadget.com/2014/12/19/instagram-purges-spam/?ncid=rss_truncated

Filed under: Tecnology No Comments
19Dec/140

The internet’s governing body was hacked, too

The Sony Pictures hack is getting all of the attention right about now, but it turns out that another prominent organization recently was victim to a security breach as well. Last month, ICANN, the outfit that regulates the internet's domain names and IP addresses, fell prey to a phishing attack that tricked employees into giving out email login info. What'd the ne'er-do-wells get a hold of? Administrative access to all the files in the Centralized Zone Data System. Which, as The Register points out, granted the hackers access to unalterable generic zone files (what're needed to resolve domain names to IP addresses), and gifted them with contact information for, among others, some of the world's registry administrators. Passwords were stored as "salted cryptographic hashes," but ICANN deactivated them as a precaution anyway. The firm's wiki was breached too, but aside from public information, a members-only index page and one user's profile, no other private data was viewed.

A few other areas were breached as well, like the organization's blog and WHOIS page, but the company doesn't seem too worried about those, saying neither were impacted after discovering the breach this month. The outfit, for its part, claims its new security measures aided in keeping unauthorized access to a minimum. ICANN also says that nothing else has been compromised either, including Internet Assigned Numbers Authority which keeps the web running in ship shape. The key takeaway here is that humans do in fact run the internet and even they can get fooled by phishers. What's surprising, though, is that ICANN didn't require two-factor authentication for employee email accounts -- we're guessing that'll change rather soon.

[Image credit: AFP/Getty Images]

http://www.engadget.com/2014/12/19/icann-phishing-hack/?ncid=rss_truncated

Filed under: Tecnology No Comments