xvid entertainment news tecnologia e tempo libero

22Mar/170

Le migliori autoradio 2 DIN con navigatore, bluetooth e Android

Le autoradio sono diventate dei veri e propri sistemi di intrattenimento. Si identificano come autoradio a 1 DIN e autoradio a 2 DIN e sono disponibili sul mercato. Ma cosa significa autoradio 2 DIN? E’ una sigla, significa Deutsches Institut für Normung, istituto tedesco per la standardizzazione. E’ un ente tecnico il cui compito è definire standard di misura ingegneristici nei più diversi campi. E’ simile al più internazionale ISO. Viene preso come riferimento dalle maggiori industrie mondiali. Per quello che ci riguarda ora, esso indica la dimensione di un’autoradio in rapporto all’apposito vano della vettura; l’espressione 1 DIN o singolo DIN si riferisce alle radio più strette, più diffuse nelle auto meno recenti o più economiche. Generalmente sono prive del display grande per il navigatore, oppure è retrattile. Invece le autoradio 2 DIN o doppio DIN sono alte esattamente il doppio delle precedenti. Questi vani si trovano nelle auto più recenti e di fascia medio-alta. Gli apparecchi hanno un grande display fisso, spesso comprendono il navigatore. Le misure sono standard. Quindi se nel libretto d’uso del veicolo c’è scritto che il vano radio risponde allo standard 2 DIN, una autoradio che afferma di appartenere a tale standard deve entrarci per forza. Ma è sempre meglio controllare.
Perché acquistare oggi un’autoradio aftermarket? Perché magari non stiamo per comprare un’auto nuova; oppure perché l’autoradio offerta dal costruttore dell’auto ha dei prezzi altissimi (gli impianti di buon livello con navigatore si aggirano sempre intorno ai mille euro o più) o, se di serie e più economica, non ha quello che ci serve o ci piace. Scopriamo quindi quali sono le migliori autoradio 2 DIN attualmente in commercio e che offre il mercato, con navigatore, con bluetooth e con sistema Android.

XOMAX XM-2DTSBN6220BT – Questo modello del produttore tedesco ha praticamente tutto ad un prezzo contenuto. Il display da 6,2 pollici ha una buona risoluzione, 800×480. Il navigatore ha mappa europea aggiornabile su scheda micro SD. Sul frontale c’è una presa USB per i files multimediali; legge formati MP3, WMA, MPEG4, AVI e DivX. Include lettore DVD-CD e connessione bluetooth per il telefono. L’amplificatore ha una potenza di 4×60 watt. Comprende uscita per subwoofer e ingresso per retrocamera. Prezzo 229,95 euro.

XOMAX XM-2DTSBN6220BT Autoradio con navigatore GPS con cartografia europea + Funzione vivavoce Bluetooth + Display touch screen 6,2'' / 16cm, risoluzione HD, 800 x 480 px, 16:9 + Porta USB (128 GB) + Slot per schede Micro SD (128GB) + lettore CD / DVD "cod

CLARION NX302E – Il costruttore giapponese ha messo insieme un prodotto molto interessante. Touchscreen da 6,2 pollici a risoluzione 800×480. Navigatore con cartografia Naviextras con database di 12 milioni di punti d’interesse. Mappa su scheda micro SD. Download gratuito dell’aggiornamento più recente entro 30 giorni dall’acquisto. Certificato per iPod e iPhone. Integra il kit vivavoce bluetooth Parrot. Amplificazione 4×45 watt, convertitore D/A a 24 bit, uscita subwoofer e ingresso videocamera, porta USB posteriore, riproduzione MP3/WMA/MPEG4. Prezzo 377,38 euro.

Clarion NX302E - Autoradio GPS Station Multimedia 2DIN - USB/iPod/iPhone/Bluetooth - Navigation - 2012

SONY XNVKIT631 – Nuovissimo prodotto del colosso giapponese. Si tratta di un kit, composto da autoradio (XAV-V631BT) e modulo GPS con relativa antenna (XA-NV400). Il prezzo è alto ma la qualità si paga sempre. Il display touchscreen ha misura standard di 6,2 pollici e risoluzione 800×480. Amplificazione 4×55 watt con circuito extrabass; connettività wireless avanzata per smartphone, oltre alla consueta bluetooth c’è anche la NFC; per i dispositivi Apple c’è il controllo vocale Siri. L’app SongPal gestisce vocalmente la riproduzione di contenuti, compresa la lettura delle e-mail. Il modulo di navigazione usa software TomTom, le mappe sono su scheda SD. Prezzo 650,00 euro.

Sony XNVKIT631 SintoMonitor 2DIN, Nero

PIONEER AVIC-F80DAB – Fascia molto alta per questo sistema multimediale. Intanto ha uno schermo più grande degli altri, 7 pollici. Troviamo poi il mirroring degli smartphone con Apple CarPlay e Android Auto, insieme al bluetooth Parrot. L’audio è di alta qualità, riproduce anche i codec FLAC lossless e i video H.264, anche MKV. Sintonizzatore per radio digitale DAB+, lettore DVD, schermo diviso in due per navigazione simultanea alla riproduzione. Amplificatore 4×50 watt, equalizzatore grafico a 13 bande. Il navigatore ha mappa europea a 45 nazioni. Prezzo 819,00 euro.

Pioneer, Avic-F80Dab, Navigazione / Dab / Dvd / Apple Carplay / Android / Bluetooth 2Din Autoradio

ALPINE INE-W925R – Siamo nella categoria High-end con questo prodotto di Alpine. Lo schermo si divide in due, mostrando a sinistra la mappa del navigatore e a destra la sezione multimediale. Ci sono comunque ampie possibilità di personalizzazione. Si possono memorizzare diversi profili utente, quando si entra in macchina il bluetooth si collega e automaticamente attiva i parametri preimpostati. Le interfacce permettono anche di usare i comandi al volante. Si possono associare fino a 5 smartphone e trasmettere lo streaming audio da un telefono mentre un altro è collegato per le comunicazioni. Certificazione iPhone/iPod.

Il software di navigazione iGo Primo 2 ha mappa europea Naviextras a 46 nazioni, punti di riferimento 3D e tanti servizi aggiuntivi. Display 6,1 pollici 800×480, radio digitale DAB+, amplificazione 4×50 watt, DAC 24 bit, lettore DVD, riproduce una marea di formati. Prezzo 949,00 euro.

Alpine INE-W925R - GPS con display da 6,1 pollici, monitor fisso, formato 16:9, continente

SONY XAV-V630BT – Passiamo alle autoradio 2 DIN con Bluetooth, praticamente le più accessoriate escluso il navigatore. Questo prodotto di Sony permette la chiamata con riconoscimento vocale. Controllo vocale con Siri per i dispositivi Apple, lettura vocale SMS per Android. Potenza 4×55 watt, uscite subwoofer e preamplificatore, ingresso retrocamera, connessione wireless NFC, display 6,2 pollici 800×480, ingresso USB, riproduce tutti i formati più noti compreso FLAC. Prezzo 218,71 euro.

Sony XAV-V630BT Autoradio 2DIN, Schermo touch TFT da 6,2 Pollici, Aux In, USB, Bluetooth, Potenza massima di uscita 4x55W, Nero

PIONEER AVH-X2800BT – Fascia alta per questa autoradio di Pioneer. Schermo touch 6,2 pollici con tecnologia Clear Type. Potenza 4×50 watt, lettore DVD, ingresso USB, tutti i formati, certificato Apple, app dedicate, bluetooth con streaming audio, molte funzioni di regolazione del suono, ingresso retrocamera. Predisposto per il navigatore opzionale. Prezzo 343,00 euro.

Pioneer AVH-X2800BT Car Vision - Autoradio con monitor 6,2 pollici

SOLMORE – Un prodotto low cost interessante appunto per il prezzo e la dotazione. Schermo da 7 pollici, telecamera per la retromarcia compresa nel prezzo (non il solo ingresso, proprio la telecamera). Ingressi USB e SD, formati MP3, WMA e MP4, connessione basica bluetooth. Prezzo 79,99 euro.

SOLMORE Autoradio Bluetooth 2 din con schermo touchscreen 7", radio Fm, lettore MP5, compatibile con USB/SD, con telecomando e telecamera posteriore

JVC KW-AV61BT – Questa radio di JVC offre connessione bluetooth con composizione vocale del numero telefonico, controllo radio internet per lo smartphone, certificato Apple, lettore DVD, riproduce MP3/WMA/WAV/DivX, circuito Dolby Digital, potenza 4×50 watt, uscite preampli e subwoofer, ingresso retrocamera, display 6,1 pollici. Prezzo 279,01 euro.

JVC KW-AV61BT Sintolettore Doppio DIN DVD/DivX/USB 1A, Bluetooth, Schermo da 6.1 Pollici, Compatibile iPod/iPhone, Nero

KENWOOD DDX-317BT – Il prodotto della casa giapponese include un lettore DVD, il display touchscreen ha diagonale di 6,2 pollici. Si possono connettere via bluetooth fino a 5 telefoni. Per gli smartphone Apple c’è il controllo vocale Siri. E’ compatibile con Spotify. Riproduce anche DivX e FLAC, oltre a MP3/WMA/AAC/WAV. Ingresso USB posteriore. Potenza 4×50 watt, DAC 24 bit, pre-out, equalizzatore a 13 bande, ingresso retrocamera. Prezzo 269,99 euro.

Kenwood DDX-317BT Sintolettore DVD/USB 2DIN, Bianco

PIONEER SPH-DA120 – Fra i migliori apparecchi compatibili nativamente con gli smartphone del sistema operativo di Google troviamo questo di Pioneer. Schermo da 6,2 pollici capacitivo (multitouch), doppia porta USB, AppRadio Mode, compatibilità Apple; ingresso HDMI, riproduce tutti i migliori formati, fino a MKV e incluso FLAC, equalizzatore grafico a 13 bande, amplificatore 4×50 watt, antenna GPS esterna inclusa, bluetooth Parrot, ingresso retrocamera. Prezzo 389 euro.

Pioneer SPH-DA120 Autoradio, AppRadio, CarPLay, Doppio DIN, Nero/Antracite

PARROT ASTEROID SMART – Questo è un sistema completo che include anche la navigazione. Permette la connessione internet anche attraverso chiavetta 3G/4G o wi-fi. Dispone anche di un proprio ecosistema di app, l’Asteroid Market. E’ compatibile inoltre con i dispositivi Apple. E’ possibile collegare due telefoni contemporaneamente, via bluetooth, comandabili tramite riconoscimento vocale. Ingressi USB e SD, riproduzione MP3/AAC/WMA/WAV/OGG, poi video H.264; schermo multitouch da 6,2 pollici. Amplificatore 4×55 watt, ingresso retrocamera. Prezzo: 449,00 euro.

Parrot Asteroid Smart Android - 2 Din Auto GPS comandi vocali, Deezer - Applicazioni

JVC KW-R520 – E’ un sintolettore CD di fascia economica. La riproduzione musicale da Android è sia in modalità audio che in modalità auto con app dedicata; presa USB frontale. Amplificatore 4×50 più subwoofer. Prezzo 107,99 euro.

JVC KW-R520 - Autoradio

SONY XAV-602BT – Fascia medioalta per questa radio di Sony. Schermo 6,1 pollici, Amplificatore 4×52 watt, uscita preampli e subwoofer, compatibilità Android via Mirrorlink e App Remote, lettore DVD, USB, riproduce MP3/WMA/AAC/Xvid/MPEG4, bluetooth con chiamata a riconoscimento vocale, predisposizione navigatore. Prezzo: 359,99 euro.

Sony XAV-602BT Autoradio 2DIN con Lettore DVD, Schermo touch da 6,1 Pollici, Aux In, USB, Bluetooth, Potenza massima di uscita 4x52W, Nero

KENWOOD DDX-4017DAB – Questo apparecchio di Kenwood sfoggia la radio digitale DAB+. Display da 6,2 pollici; connessione contemporanea di due telefoni, lettore DVD e USB, riproduce MP3/WMA/AAC/WAV/FLAC e video DivX, compatibile anche con iPhone, potenza 4×50 watt. Prezzo: 329,00.

Kenwood DDX-4017DAB Sintolettore DVD/USB 2DIN con DAB Integrato, Nero

Article source: http://www.tecnocino.it/2017/03/articolo/le-migliori-autoradio-2-din/88333/

Filed under: Tecnology No Comments
22Mar/170

I migliori navigatori Android offline e gratis

Quali sono i migliori navigatori Android offline e completamente gratis? Negli ultimi anni, i navigatori si sono trasformati da semplici dispositivi a sé stanti in applicazioni dedicate per i nostri smartphone. Tutti gli smartphone dotati di GPS possono interfacciarsi, facilmente, con i satelliti e trasformarsi in un vero e proprio navigatore. In questa guida andremo alla scoperta dei migliori navigatori Android con cui è possibile scaricare le mappe gratuitamente e fruirle anche quando siamo all’estero, in assenza di connettività Internet. All’interno del Play Store esistono decine di app di questo genere, tuttavia solamente alcune di essere offrono un servizio di qualità. Quindi, non resta che scoprire le migliori app di navigazione per Android, gratuite e che funzionano anche offline.

Nella guida dei migliori navigatori per Android non poteva mancare Google Maps. L’app di navigazione dell’azienda di Mountain View offre la possibilità di fruire delle mappe anche in modalità offline gratis. Affinché venga salvata l’area di proprio interesse è necessario entrare in Google Maps, digitare una destinazione e fare tap sul nome di quest’ultima. Dal menu accessibile dai tre pallini verticali, in alto a destra, fai tap sulla voce Scarica area offline.

A questo punto, non resta che identficare l’area da salvare, con lo zoom, e premere sul pulsante Salva. Inoltre, tutte le mappe offline vengono memorizzate e sono accessibili dal menu di Google Maps, cliccando su Aree offline.

HERE WeGo, in passato Nokia HERE Maps, è sicuramente uno tra i migliori navigatori Android, visto che è completamente gratuita e integra servizi di terze parti come TripAdvisor, BlaBlaCar, Expedia e Car2Go. All’interno di HERE WeGo troviamo percorsi per auto, bus, taxi, bici e anche car sharing, oltre ai classici percorsi pedonali.

Una volta scaricata l’app sul proprio smartphone o tablet Android, per attivare il salvataggio delle mappe offline basta fare tap sul pulsante del menu, posto in alto a sinistra. Selezionando la voce Scarica mappe, HERE WeGo mostrerà una lista di mappe da poter scaricare. Ricordiamo che l’operazione di download deve essere effettuata sotto copertura WiFi, al fine di non consumare traffico Internet del proprio piano tariffario.

Rispetto ai precedenti servizi, TomTom Go si differenzia per alcuni limiti nei confronti delle mappe offline.

Questo navigatore Android può essere scaricato gratuitamente dal Play Store, anche se l’utente può utilizzare la funzione di mappe offline per un massimo di 75 Km mensili. Per sbloccare questo limite è necessario sottoscrivere un abbonamento di 19,99 euro all’anno o 49,99 euro per tre anni.

Un’importante punto di forza di TomTom Go riguarda anche la possibilità di visualizzare gli autovelox, avere mappe 3D a portata di mano e il download delle mappe per singole nazioni o aree più vaste.

MapFactor GPS Navigation Maps è un’applicazione di navigazione offline per Android molto interessante. Si basa sulle mappe gratuite di OpenStreetMaps che vengono installate direttamente sullo smartphone o tablet, oltre ad offrire la funzione di navigazione turn-by-turn. In alternativa, qualora le mappe gratuite della community OpenStreetMaps non siano sufficientemente precise, è sempre possibile ottenere il sistema di navigazione TomTom GPS.

Di fatto, utilizzando MapFactor GPS Navigation Maps è possibile disattivare la connettività Internet quando si viaggia e affidarci alle mappe salvate sul dispositivo, che vengono aggiornate su base mensile.

Infine, l’ultimo navigatore per Android offline e gratis che presentiamo si chiama Navmii GPS Mondo. Applicazione completamente gratuita, Navmii offre informazioni sul traffico in tempo reale, ricerca dei punti di interesse, punteggi di guida e molto altro ancora.

Come per ogni altra app di navigazione offline, anche Navmii permete di scaricare le mappe per utilizzarle senza connessione Internet. Con oltre 24 milioni di utenti, Navmii è sicuramente uno dei navigatori per Android da provare con anche una forte componente social, per condividere segnalazioni su incidenti, ingorghi, lavori e molto altro ancora.

Article source: http://www.tecnocino.it/2017/03/articolo/i-migliori-navigatori-android-offline-e-gratis/47717/

Filed under: Tecnology No Comments
22Mar/170

I migliori giochi di avventura del 2017 per Android e iPhone

Quali sono i migliori giochi di avventura per Android e per iPhone che si possono scaricare nel 2017? Sappiamo che questo genere è nato quasi in contemporanea con il gaming degli anni 80 e, quindi, non ha alcun bisogno di presentazioni, ma nel corso del tempo, ha subito molte variazioni e migliorie per cui, per i non esperti, è davvero difficile distinguere un buon adventure game da uno che non merita nemmeno di essere considerato per il download. Al giorno d’oggi, che si stia parlando di un gioco in 2D o un gioco in 3D con grafica super pompata, un titolo avventuroso che si rispetti deve rispettare due fattori chiave: trama accattivante con twist plot da maestro e colpi di scena a non finire e, cosa che per alcuni è addirittura più importante, ottima caratterizzazione dei personaggi in modo che il tutto sembri il più realistico possibile. Ecco la nostra lista con tutte le descrizioni, immagini esemplificative e le indicazioni per il download.

Con un’incantevole grafica pixelata, che ci fa tornare indietro nel tempo, e un gameplay davvero accattivante, questo gioco vi pone nel ruolo di risolutore di un mega omicidio. Il gioco, inoltre, va fiero del fatto di contenere divertentissime battute che non fanno ridere, ma, parliamoci seriamente, perché non acquistare un gioco che dice di essere “il miglior gioco di sempre” con un asterisco vicino alla frase che precisa “non è il miglior gioco di sempre”? Per gli appassionati dei casi di omicidio travolgenti e strampalati, il gioco si trova per Android a 2,49 € e per iOS a 2.99€.

“Essere o non essere? Questo è il problema…” è forse la frase più famosa al mondo e lo rimarrà per secoli e secoli in modo che anche le future generazioni possano porsi questo interrogativo. Ma avete mai vissuto l’intera vicenda de “L’Amleto” di Shakespeare? Perchè non farlo ora con questo fantastico adventure game che vi permetterà di interpretare sia la principessa Ophelia sia re Amleto, che muore all’inizio della vicenda? Con un senso dell’umorismo alquanto coinvolgente, trovate il gioco sia per Android sia per iOS a 5.99€.

Aiutate Poco e la sua tribù a trovare i suoni che hanno perso risolvendo tanti divertenti minipuzzle. Lasciate che il mondo di gioco vi rapisca con i suoi colori e i propri effetti sonori regolati ad opera d’arte. Un gioco per gli appassionati delle avventure grafiche che può essere giocato per iOS a 2.99€.

Provate ad immaginare un mondo in cui tutto è disegnato a mano con l’amore che solo un lavoro fatto di proprio pugno può donare e ora smettete di immaginare e tuffatevi in quel mondo con questo gioco. Aiutate il protagonista a risolvere il mistero dei venti che non soffiano più ad Asposia con l’aiuto della misteriosa ladra Laura. Risolvete rompicapo enigmatici e salvate il mondo sia a su Android a 3.99 € sia su iOS a 2.99 €.

Ambientato su un pianeta molto simile alla nostra Terra, Gemini Rue racconta la storia di un ex assassino nei guai e di un un uomo che cerca di recuperare i suoi ricordi perduti. Lasciate che la trama del gioco vi rapisca e non vi lasci più, su Android a 3.63 € e su iOS a 4.99€.

Esaminate la scena del crimine per raccogliere le prove e trovare il bandolo della matassa che vi condurrà alla risoluzione del caso. Uno dei giochi meglio riusciti del genere adventure che saprà sicuramente rapirvi se siete appassionati di casi di omicidio e affini. Diventate detective su iOS a 3.99 €.

Uscito originariamente nel 2005, questo gioco fu un innovatore del genere adventure.

Grafica e sistema di gioco avanzatissimi per l’epoca, lo hanno reso una pietra miliare nel mondo videoludico tanto che ne è stata fatta una versione remastered con grafica migliorata e controlli adattati al touch screen. Venite a scoprire questa perla per iOS a 9.99€.

Qui andiamo sul sentimentale, preparatevi, quindi, a trattenere le lacrime. Grim Fandango è rimasto talmente impresso nelle menti e nei cuori dei fan che, oltre alla versione mobile, sono state realizzate altre versioni per console e Pc. Entrate nei panni di Manny Calavera, un agente di viaggio nel dipartimento di Morte, e cercate di risolvere i guai che stanno avvenendo, mentre vi destreggiate in una travolgente storia d’amore. Il gioco è disponibile per Android a 10.88€ e per iOS a 9.99 €

Con un incantevole stile retrò e una storia davvero intrigante, Nubs’ Adventure merita il primo posto della nostra classifica. Il gioco si basa più sull’esplorazione che sul combattere i nemici e la storia inizia quando il nostro protagonista viene sbattuto fuori di casa dal malvagio Reds. Esplorate 4 diversi mondi e risolvete tutti gli enigmi che vi si pareranno davanti per concludere la storia. Il gioco è gratis per entrambe le piattaforme, ma acquistare la versione completa sbloccherà tutti i mondi disponibili.

Article source: http://www.tecnocino.it/2017/03/articolo/i-migliori-giochi-di-avventura-per-android-e-iphone/63307/

Filed under: Tecnology No Comments
22Mar/170

Nintendo Switch, 5 motivi per non comprarla

Volete acquistare Nintendo Switch ma siete ancora scettici o titubanti e volete avere le idee più chiare. Dopo avervi dato 5 buoni motivi per comprare la nuova console di Nintendo vi elenchiamo anche 5 motivi per non acquistare Nintendo Switch per un quadro il più completo possibile sulla potenziale scelta di acquisto. La nuova console di casa Nintendo è disponibile dall’inizio di Marzo 2017 ed ha già attirato su di sé l’amore di milioni di fan e, al contempo, l’odio di moltissime persone che la trovano inutile e poco pratica. Andiamo allora a dare uno sguardo oggettivo a 5 motivi che potrebbero dissuadervi dall’acquistare Nintendo Switch.

Nintendo Switch è una console che può essere utilizzata sia a casa, sia in giro come console portatile, ma era davvero necessaria questa implementazione? Non fraintendeteci, è davvero una trovata geniale il fatto di poterci portare in giro i nostri giochi preferiti, ma Nintendo possiede già una grande schiera di console portatili. Switch permetterà alla casa giapponese di non produrre più console da trasporto oppure saremo costretti ad acquistare entrambi i prodotti?

Una delle preoccupazioni dei videogiocatori è riguardo all’autonomia di Nintendo Switch in modalità portatile e, francamente, il tutto si è rivelato essere un bel problema. La console, non attaccata alla docking station, avrebbe dovuto avere una durata di circa 6 ore, ma con il nuovo The Legend of Zelda Breath of the Wild, rimane accesa per circa 2 ore e 20 minuti, più che abbastanza se volete fare una partita veloce nello spacco tra una lezione e l’altra a scuola, ma davvero poco per chi viaggia ogni giorno e vuole godersi a pieno il proprio videogioco.

Il display di Nintendo Switch possiede una diagonale di 6.2″, il che lo rende una buona scelta per giocare in modalità portable in single player, ma anche una scomodità se si vuole giocare con un amico. Per intenderci, 6.2″ di diagonale sono poco più delle dimensioni di un intero smartphone e, se pensate che per giocare in due dovrete stare lontani almeno una trentina di cm dallo schermo, converrete con noi che c’è effettivamente poco spazio per videogiocare come si deve. Abbiamo, però, il sentore che Nintendo rilascerà una Switch XL, come già accadde per il 3DS.

I Joy-con sono i nuovi controller che vi permettono di giocare con Nintendo Switch: possono essere utilizzati attaccati alla console, attaccati ad un controller dock per favorire un maggiore confort ed anche essere utilizzati totalmente staccati da Switch per riporre la console su un piano, ma sono piccoli.

Ok, forse Nintendo ha pensato soprattutto ai bambini quando è uscito fuori il design dei Joy-con, ma chi ha le mani più grandi come deve fare? Per fortuna ci sono delle periferiche munite di laccetto che allargano la superficie di impugnatura di ogni controller, ma non è abbastanza. Però Nintendo Switch può essere utilizzata anche con un controller pro che dev’essere acquistato a parte e che costa circa 80€. La situazione dev’essere sfuggita di mano a Nintendo.

Partiamo dal presupposto che un bella grafica non fa un bel gioco, ok, ma delle prestazioni non sempre ottimali rovinano l’esperienza di gioco. Non stiamo parlando del fatto che Switch abbia un segnale video output di 1080p quando connessa alla docking station e di 720p in modalità portable, ma del fatto che The Legend of Zelda Breath of the Wild abbia dei pesanti cali di frame rate e pop up degli elementi a schermo che danno fastidio. Probabilmente si sarà dovuto sacrificare qualcosa in termini di pura potenza per contenere i costi, ma Breath of the Wild è il primo gioco ad uscire per questa console, un titolo di punta ed un’esclusiva importantissima, per cui un minimo di accortezza in più non avrebbe fatto male, anzi.

Article source: http://www.tecnocino.it/2017/03/articolo/nintendo-switch-5-motivi-per-non-comprarla/88249/

Filed under: Tecnology No Comments
22Mar/170

iPhone 7 Red Special Edition: prezzo e scheda tecnica

iPhone 7 e iPhone 7 Plus (PRODUCT) Red Special Edition sono ufficiali come edizioni limitate e particolari con colore rosso fiammeggiante che vanno a seguire una lunga tradizione che ormai da 10 anni (e 130 milioni di dollari raccolti) lega Apple a (RED) ossia all’associazione che si occupa di sostenere il Fondo globale che ha come mira quella di liberare le prossime generazioni dall’incubo dell’AIDS. Questa versione rossa sarà acquistabile dal prossimo 24 marzo. Tim Cook, CEO di Apple ha commentato: “L’introduzione di questo iPhone in edizione speciale con una splendida finitura rossa è ad oggi la nostra proposta (PRODUCT)RED più rilevante, volta a celebrare la nostra partnership con (RED); non vediamo l’ora di offrirlo ai clienti“. Naturalmente non cambia niente della scheda tecnica e dell’hardware dei due melafonini, che varieranno solo per alcuni contenuti interni e per la parte cosmetica. Scopriamo prezzi e dettagli.

iPhone 7 e iPhone 7 Plus (PRODUCT) RED Special Edition saranno disponibili all’acquisto nei modelli da 128GB e 256GB a partire da €909 in tutti i canali classici insieme ad altri prodotti rossi come iPod, le cuffie on-ear wireless Beats Solo 3, l’altoparlante portatile Beats Pill+, lo Smart Battery Case per iPhone 7 e una gamma di accessori per iPhone, iPad e Apple Watch. Ricordiamo la scheda tecnica di iPhone 7:

  • Processore A10 Fusion 64bit con coprocessore movimento M10
  • Display da 4.7 pollici Retina HD (1334×750 pixel) IPS
  • Memoria interna da 32, 128 e 256GB non espandibile
  • Resistenza acqua, schizzi e polvere, standard IP67
  • Fotocamera posteriore 12 megapixel singola con apertura f/1.8, stabilizzatore ottico immagini, obiettivo sei elementi, Flash True Tone quad-LED e videoregistrazione 4k 30fps
  • Fotocamera frontale 7 megapixel con video FHD e apertura f/2.2
  • Sensore impronte digitali nel tasto home
  • GPS, Wi-Fi, Bluetooth, 4G
  • Batteria da 14 ore in conversazione a 10 giorni in standby
  • Sensori: barometro, giroscopio 3 assi, accelerometro, prossimità, luce ambientale
  • Sistema operativo iOS 10
  • Nano SIM
  • Dimensioni 138,3×67,1×7,1 mm per 138 grammi di peso
  • Colorazioni oro rosa, argento, oro, nero opaco jet black (solo 128GB e 256GB)

E la scheda tecnica di iPhone 7 Plus:

  • Processore A10 Fusion 64bit con coprocessore movimento M10
  • Display da 5.5 pollici Retina HD (1920×1080 pixel) IPS
  • Memoria interna da 32, 128 e 256GB non espandibile
  • Resistenza acqua, schizzi e polvere, standard IP67
  • Fotocamera posteriore 12 megapixel doppia con apertura f/1.8 per il grandangolo e f/2.8 per il teleobiettivo, zoom 2x ottico, stabilizzatore ottico immagini, obiettivo sei elementi, Flash True Tone quad-LED e videoregistrazione 4k 30fps
  • Fotocamera frontale 7 megapixel con video FHD e apertura f/2.2
  • Sensore impronte digitali nel tasto home
  • GPS, Wi-Fi, Bluetooth, 4G
  • Batteria da 21 ore in conversazione a 16 giorni in standby
  • Sensori: barometro, giroscopio 3 assi, accelerometro, prossimità, luce ambientale
  • Sistema operativo iOS 10
  • Nano SIM
  • Dimensioni 158,2×77,9×7,3 mm per 188 grammi di peso
  • Colorazioni oro rosa, argento, oro, nero opaco jet black (solo 128GB e 256GB)

580

Article source: http://www.tecnocino.it/2017/03/articolo/iphone-7-red-prezzo-e-scheda-tecnica/88343/

Filed under: Tecnology No Comments
22Mar/170

Android O: tutte le novità e le anticipazioni sul nuovo OS

Android O è il nuovo sistema operativo di Google che potrebbe corrispondere alla versione 8.0 dell’OS più diffuso al mondo sugli smartphone. Il rinnovato software viene ufficializzato a sorpresa nella sua non-totalità di informazioni. Quale sarà il suo nomignolo? Visti i precedenti “dolciari” potrebbe essere “Oreo”, così da aprire anche a una possibile sponsorizzazione, ma sono illazioni che lasciano il tempo che trovano. Vista la disponibilità del pacchetto per sviluppatori, c’è già stato un mining ossia un’esplorazione del contenuto così da scoprire tutte le novità e le anticipazioni che riguarderanno il prossimo update. Tra quelle già confermate, supporto di codec hi-fi audio Bluetooth, funzionalità Wi-Fi Aware o Neighbor Awareness Networking (NAN) per comunicare senza fili senza dover passare dall’access-point Internet, ma anche una tastiera con sistema predittivo più efficiente. Dopo il salto, tutte le schermate con le info giunte finora.

La qualità del sistema di risparmio energetico migliorerà decisamente dopo l’introduzione di Doze che tanto bene ha fatto. Sarà messo a disposizione un servizio chiamato Background limits che andrà appunto a limitare il consumo delle app più dispendiose, soprattutto quando lavorano sullo sfondo.

L’area di notifiche andrà a introdurre i canali che non sono altro che categorie e insiemi di notifiche definiti dalle app stesse. Ci sarà un sistema di gestione e di ordinamento più personalizzabile.

Si potrà sfruttare un metodo più veloce e confortevole per riempire automaticamente tutti quei campi che ripetitivamente vengono richiesti durante la navigazione online o all’interno delle app.

Con il PiP ossia Picture in Picture si potrà aprire una finestrella per continuare a fruire di un contenuto video mentre si sta utilizzando un’altra applicazione. Funzionerà sia su smartphone sia su tablet.

Sarà possibile sfruttare nuovi font e questa novità riguarderà soprattutto gli sviluppatori di giochi e applicazioni, che avranno molta più libertà d’azione.

548

Article source: http://www.tecnocino.it/2017/03/articolo/android-o-tutte-le-novita-e-le-anticipazioni-sul-nuovo-os/88357/

Filed under: Tecnology No Comments
22Mar/170

Samsung Galaxy S8: uscita, prezzo e scheda tecnica

Siamo a una settimana dal lancio di Samsung Galaxy S8 e manca pochissimo per scoprire tutto sulla scheda tecnica con le caratteristiche, funzionalità software, infine prezzo e uscita per l’Italia del top di gamma dei coreani. Quella che vedete qui sopra si può definire come la foto rubata definitiva dell’attesissimo smartphone top di gamma che sarà ufficializzato il prossimo 29 marzo a New York con un evento internazionale. Il design è bello che raccontato con un profilo edge-to-edge morbidamente curvo su ambo i lati, lo scanner dell’iride nella parte superiore, niente più pulsanti sotto dato che anche lo scanner delle impronte digitali è stato mosso sul retro. Sul lato sinistro si trova il pulsante speciale per l’assistente digitale. Lo schermo avrà un rapporto 18:9 come LG G6 e la scocca sarà waterproof per resistere ad acqua e polvere. Scopriamo tutte le altre informazioni, rumors e anticipazioni in anteprima dopo il salto a proposito del flagship prossimo venturo.

Nell’ultima settimana Samsung Galaxy S8 ha preso sempre più forma e sostanza apparendo anche in quella che sembra la prima foto rubata del dispositivo, inoltre sono emerse informazioni praticamente ufficiali su data di uscita e presentazione così come sul prezzo di questo topclass che ha davvero tutto ciò che si potrebbe desiderare da un flagship moderno. La scheda tecnica dovrebbe includere uno schermo da 5.6 pollici nella versione con bordi arrotondati con risoluzione Quad HD+ di tipo Super AMOLED, fotocamera principale Dual Pixel da 12 megapixel e frontale da 8 megapixel, scocca IP68 dust e water resistent, scanner dell’iride, memoria da 64GB espandibile via microSD, Ram da 4GB, supporto Samsung Pay e Android 7 Nougat. Partiamo dall’inizio: il celebre @Evleaks pubblica questo tweet con immagine allegata che illustra la posizione dello scanner delle impronte digitali sul retro e viene seguito – poco dopo – dal render 3D realizzato da Benjamin Geskin che si basa proprio su quelle informazioni e che potete ri-ammirare qui sopra. Intanto sono praticamente note date di presentazione (29 marzo) e di uscita sul mercato (21 aprile) per prezzi che dovrebbero partire da 829 euro.

Una settimana ricca di indiscrezioni su Samsung Galaxy S8 quella appena trascorsa, che ci ha regalato fior di indiscrezioni sul prossimo top di gamma della società sudcoreana che dovrebbe fare il proprio debutto non al MWC 2017 di Barcellona ma dopo circa un mese a fine marzo per poi uscire in commercio un altro mese dopo a fine aprile per un prezzo sensibilmente più alto rispetto a quanto visto con i precedenti modelli. Sarebbe anche dotato di una scocca waterproof IP68 per resistere a acqua, pioggia, immersioni e altri contatti con liquidi, così come il suo fratello minore S7. Scopriamone di più.

Samsung Galaxy S8 potrebbe supportare una tecnologia del tutto simile a quella di Microsoft ossia Continuum per trasformare il terminale in un vero e proprio PC collegandolo a periferiche come tastiera e mouse. Il futuro top di gamma della società sudcoreana avrà inoltre gli speaker stereo firmati HARMAN. Questo componente potrà pompare al meglio la musica con bassi profondi e alti cristallini, per un ascolto ideale anche senza l’uso delle cuffie. È l’ennesima dimostrazione di come il produttore asiatico voglia recuperare tutto il terreno perso con il flop di Note 7 offrendo un futuro flagship in grado di offrire il meglio in tutti i settori dalla multimedialità alla fotografia, dalla produttività al gioco. Andiamo a leggere tutte le ultime informazioni e rumors su scheda tecnica e prezzo.

Il nuovo Samsung Galaxy S8 si delinea nel design e nelle funzionalità incluse con i nuovi rumors che lo raccontano. Magari non sarà come nel concept artistico qui sopra, ma ci sono forti probabilità che corrisponda ad alcuni punti emersi negli ultimi giorni e che parlano dell’assenza del jack da 3.5 millimetri come per iPhone e con lo scanner delle impronte digitali che sarà direttamente integrato nello schermo per una maggiore comodità e spessore ridotto. Sarà presentato ad Aprile o già al Mobile World Congress 2017 a Barcellona? Più la seconda in questo momento. Sembra inoltre che lo schermo sarà un RGB invece che un PenTile Diamond a risoluzione 1440 x 2560-pixel (Quad HD).

Samsung Galaxy S8 e il fratello S8 Edge avranno a bordo assistenti vocali evoluti, grazie alla nuova generazione di intelligenze artificiali che sarà inclusa nella prossima versione del top di gamma del colosso coreano. In un primo momento era giunta voce del nome Bixby, ma sembra che anche l’altro nome Kestra sia stato già registrato per uso commerciale. Dopo l’acquisto della società Viv che era stata fondata dai creatori di Siri di Apple, Samsung sembra puntare deciso verso questa direzione tanto da avere persino già registrato anche variazioni del nome Bixby come Bix-bee, Bix:)bee, Bix:)by e Bix-by. Di cosa si occuperanno? Di un’assistenza completa, tramite anche il riconoscimento preciso delle indicazioni vocali.

Una succosa novità riguarda Samsung Galaxy S8, ossia il futuro topclass della società sudcoreana, che sembra sarà il primo modello a poter offrire una funzionalità parecchio interessante e utile come l’autofocus per la fotocamera anteriore. Di solito, infatti, il sensore frontale (quello usato per selfie, videochiamate e quant’altro), ha un fuoco fisso a determinata distanza con il risultato che, seppur spesso anche dotato di risoluzione a svariati megapixel, non produce mai foto davvero perfette come si desiderano. Per questo motivo il futuro flagship potrebbe colmare la lacuna, senza andare a inficiare troppo lo spazio occupato grazie ai nuovi moduli fotografici sempre più compatti e sottili.

Le voci di corridoio a proposito di Samsung Galaxy S8 si fanno sempre più calda potrebbe montare non soltanto uno schermo edge-to-edge con tecnologia Touch Force ossia con la feature che apporta la tridimensionalità del tocco, un po’ come i nuovi iPhone da un anno a questa parte, ma anche diversi modelli di Huawei, ma anche con una Ram pari a 8GB. Cambia dunque la composizione del dispositivo che in un primo momento veniva dato come configurazione massima con 256GB di memoria e 6GB di Ram. . L’uscita del nuovo terminale sembra fissata al prossimo Aprile, ma non si è ancora esclusa la possibilità che invece possa debuttare al Mobile World Congress 2017 di Barcellona in Febbraio.

Lo schermo di Samsung Galaxy S8 sarà edge-to-edge ossia senza praticamente bordi da lato a lato, con un rapporto tra display e spazio a disposizione pari al 90%. Quale sarebbe la diagonale dei due modelli? Grazie a questo ingombro minore, si salirebbe senza andare a inficiare in portabilità dunque si potrebbe arrivare fino a 5.5 pollici per S8 standard e 6.2 pollici per S8 Edge, così anche da “coprire” il buco lasciato dal flop clamoroso di Note 7. La divisione Display di Samsung sarebbe già pronta alla produzione di massa e non mancano concept come quello che potete vedere qui sopra. Scopriamo tutto sulle voci a proposito dell’hardware del nuovo terminale dei sudcoreani dopo la continuazione.

Nello specifico, ambo i topclass della società coreana ossia S8 e S8 Edge, andrebbero a implementare questa novità mantenendo inalterata la risoluzione che dunque rimarrebbe Quad HD, come è anche giusto che sia. Dopo il salto andiamo a leggere tutte le altre voci sul nuovo terminale che cerca di far dimenticare il flop di Note 7 e che potrebbe uscire in occasione del Mobile World Congress 2017. Ricordiamo che il nome di Touch Force per Apple è 3D Touch e consta nella stessa tecnologia di quella che Huawei aveva presentato con il suo Mate S giocando un pochino d’anticipo (qualcuno ha detto sporco?) su qualcosa che Cupertino aveva già lasciato intendere, seppur il modello non fosse ancora a disposizione al momento del lancio. Le potenzialità di questa innovazione sono presto detti perché permettono di poter utilizzare la pressione lunga sullo schermo come il tasto destro del mouse.

Article source: http://www.tecnocino.it/2017/03/articolo/samsung-galaxy-s8/78117/

22Mar/170

I migliori smartphone cinesi Android del 2017

I migliori smartphone cinesi Android di questo 2017 possono davvero ritornare utili in tutte le occasioni se si vuole risparmiare qualche euro o se si vuole provare qualche dispositivo diverso dal solito. La Cina è terreno fertile per il mondo mobile: quali sono i modelli che si possono attualmente acquistare per andare ad avere un dispositivo dalle prestazioni di alto range, con una scheda tecnica evolute e, soprattutto, un prezzo più che abbordabile? Grazie alla presenza del sistema operativo di Google sarà possibile andare a installare un numero impressionante di applicazioni tra le più amate come i giochi alla Pokemon Go, le utilità come i software Office fino a quelli multimediali. Alcuni modelli della selezione che andremo a farvi si possono acquistare nei negozi italiani, altri solo online oppure importandoli tramite uno dei vari siti specializzati. Per comodità abbiamo anche inserito tutti i link diretti per trovarli su Amazon. Scopriamone di più dopo la continuazione.

Non si può non partire subito con un’eccellenza del mercato cinese, disponibile anche da noi nella sua versione Internazionale. Parliamo naturalmente di LeEco Le 2 con il suo schermo da 5.5 pollici a risoluzione 1920×1080 pixel Full HD LCD, buon processore Qualcomm Snapdragon 652 con 3 GB LPDDR3, dotato di una memoria da 32 GB eMMc 5.1 non espandibile, una batteria da 3000 mAh, combinazione di fotocamere da 8 megapixel sul fronte e 16 megapixel sul retro con flash LED e autofocus, tecnologia Dual Sim per la gestione di due utenze cellulari, scanner impronte digitali e ingresso USB Type-C.

LeEco Le 2 Internazionale

Partiamo dall’immancabile Elephone P9000 con 5.5 pollici con design ultra narrow che è sempre presente in ogni selezione dei migliori smartphone cinesi perché con un costo davvero minimo può garantire la presenza di elementi importantissimi come la porta USB-C di ultima generazione, la navigazione in rete ad alta velocità grazie al modulo Wi-fi e LTE 4G, il sistema operativo Android 6.0 Marshmallow così come del processore octa-core MTK6755 con 4GB di Ram e 32GB Rom di memoria interna e la tecnologia dual sim.

Elephone P9000 5.5 "Smartphone 2.0GHz 4G FDD-LTE TDD-LTE Android 6.0 Octa Nucleo MTK6755 1,6 millimetri Ultra Narrow schermo OGS con KKmoon basamento del telefono

Saliamo un gradino e incontriamo il duttile phablet Honor 5X con il suo ampio e generoso display da 5.5 pollici di diagonale a risoluzione 1080p. Si avvale di un processore Snapdragon 615 con 3GB di Ram e di una memoria che si può andare ad espandere senza intaccare la slot di espansione di memoria microSD. Non mancano il lettore delle impronte digitali e le fotocamere da 5 e 13 megapixel.

Honor 5X Smartphone, 5.5 Pollici, WiFi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.1, 1.5 GHz Octa-Core, Qualcomm, 2 GB RAM, 16 GB Memoria Interna, Fotocamera da 13 MP/5 MP, LTE, Android 5.1, Grigio

Solido e affidabile, Meizu Pro 6S monta un preciso e nitido schermo da 5.2 pollici a risoluzione Full HD 1920×1080 pixel di natura Super AMOLED con tanto della tecnologia 3D Press per la tridimensionalità del tocco, supporta il SoC Helio X25 con processore deca-core formato da 2xA72 a 2.5GHz, 4x A53 a 2 GHz e 4xA53 a 1.4 GHz con scheda grafica Mali-T880MP4 GPU, memoria da 64GB non espandibile e Ram da 4GB.

Meizu M570H/32GB/SB Pro6 Smartphone da 32GB, Nero/Argento [Italia]

Abbordabile e affidabile, OnePlus X è uno smartphone cinese 4G con schermo non esagerato da 5.0 pollici AMOLED a risoluzione 1920 x 1080 pixel (e densità di 441 pixel per pollice) con protezione fornita dal vetro 2.5D curvo, design molto sottile da 6.9 millimetri per un peso di 139 grammi, processore Qualcomm Snapdragon 801 da 2.3GHz con 3GB di memoria Ram e interfaccia veloce.

OnePlus X Champagne 5 pollici AMOLED Snapdragon 801 3 GB RAM Android 5.1 13 MP

È diventato un vero best-seller il buon Huawei P9 con la fotocamera posteriore con doppio sensore e brand Leica in bella mostra, corpo seducente e metallico, display da 5.2 pollici di diagonale a risoluzione full HD, processore proprietario e una resa senza rinunce, come vi abbiamo raccontato nella nostra recensione. In attesa del calo di prezzo del fratello maggiore P10 è proprio lui quello più conveniente all’acquisto in questo momento.

Huawei P9 Smartphone, LTE, Display 5.2" FHD, Memoria Interna 32 GB, 3 GB RAM, Processore Kirin 955, Fotocamera 12 MP, Grigio [Versione EU Ovest]

Eccellente lo ZTE Axon 7 che si avvale di una scheda tecnica che non teme confronti: display 5,5 pollici AMOLED a 1.440 x 2.560 pixel (Quad HD) con protezione vetro Gorilla Glass 4 2,5D e densità di 558 ppi oltre che tecnologia Force Touch, SoC Qualcomm Snapdragon 820 2.2 GHz con GPU Adreno 530 e 4/6GB di Ram, duratura batteria da 3250mAh con tecnologia QuickCharge 3.0, memoria interna da 64 GB / 128 GB espandibili tramite microSD di ulteriori 128 GB, compartimento fotografico da 20 megapixel ISOCELL con OIS, Phase Detection Autofocus, apertura f/1.8, dual LED flash e anteriore da 8 megapixel f/2.2. Infine, sistema operativo Android 6.0.1 Marshmallow con interfaccia Mifavor 4.0.

ZTE AXON Mini Premium Smartphone - 5.2" Touch 3D Touch 1080P AMOLED FHD, 4G LTE Smartphone Qualcomm Snapdragon 616 Octa-Core 1.5GHz, Android 5.1 3GB RAM 32GB eMMC ROM, Fingerprint HiFi WIFI, Oro

In questo momento non c’è modello migliore di smartphone cinese 4G per rapporto qualità prezzo e ovviamente con sistema operativo Android di Honor 8, che vi abbiamo recentemente recensito in modo completo raccontandovi tutta la bontà di questo modello con schermo FHD da 5.2 pollici, configurazione doppia fotocamera sul retro con prestazioni superbe, processore per prestazioni fluide e autonomia più che soddisfacente.

Honor 8 Smartphone 4G LTE, Display 5.2" IPS LCD, Octa-Core HiSilicon Kirin 950, 32 GB, 4 GB RAM, Doppia Fotocamera 12 MP, Blu

Alla ricerca di un phablet economico ma completo? Allora perché non puntare su Meizu M3 Note che è disponibile anche nella sua versione internazionale in grado di funzionare senza problemi anche sui nostri network cellulari. L’hardware conta su uno schermo in alta definizione da 5.5 pollici, fotocamere da 13 e 5 megapixel, scanner impronte digitali e batteria da 4100mAh.

Meizu M3 Note Silver 3GB RAM 32 ROM INTERNAZIONALE L681H 4G LTE CARICATORE EUROPA ORIGINALE FIRMWARE MULTILINGUA 13 MP 5 MP Fingerprint Octa Core 5.5" FHD 4100 mAh

Infine, un modello ben noto e apprezzato come OnePlus 3 che è un phablet top di gamma dotato di display da 5.5 pollici Full HD, processore Qualcomm Snapdragon 820 con fino a 6GB di Ram nella sua configurazione migliore, fotocamere da 16 e 8 megapixel, batteria da 3000mAh e sistema operativo Android 6.0.1 con OxygenOS che si potrà aggiornare a brevissimo a Android 7 Nougat.

OnePlus 3 , Dual SIM , 5,5'' , 64Gb Rom - 6 Gb Ram , Oxygen OS v6.0.1 (Marshmallow) , WiFi , BT, NFC , Ufficiale Italia , Con Caricabatteria Dash Charge Italiano e 24 Mesi Garanzia Diretta OnePlus

Article source: http://www.tecnocino.it/2017/03/articolo/i-migliori-smartphone-cinesi-android/67295/

Filed under: Tecnology No Comments
22Mar/170

Altoparlante AUKEY SK-M12: recensione speaker Bluetooth

Il mondo degli altoparlanti Bluetooth è in continua espansione. Anche AUKEY è entrata all’interno di questo mercato proponendo un’ampia gamma di prodotti sviluppati ad-hoc, tra cui spicca AUKEY SK-M12, un altoparlante Bluetooth 4.1 dotato di due speaker da 5 watt, da portare sempre con sé. In questa recensione andremo ad analizzare le specifiche tecniche e quali siano le effettive performance di AUKEY SK-M12. Non resta, quindi, che scoprire più in dettaglio questo nuovissimo altoparlante wireless.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, AUKEY SK-M12 è un altoparlante dotato di connettività Bluetooth 4.1 dal peso poco superiore ai 500 grammi, che può essere utilizzato fino a 10 metri di distanza. La scocca è realizzata in gomma antiscivolo e griglia in plastica con finitura simil-alluminio. L’impiego di questi prodotti hanno reso questo altoparlante resistente agli spruzzi di acqua.

Inoltre, al suo interno sono presenti due speaker da 5W alimentati da una batteria da 2600 mAh con cui è possibile raggiungere fino a 30 ore di riproduzione, oltre ad un microfono incorporato. A completare il tutto troviamo un classico attacco per treppiede, in modo tale da utilizzare l’altoparlante all’aperto.

Come da tradizione, AUKEY propone anche per SK-M12 una confezione realizzata in cartone completamente riciclato, a cui è stata aggiunta una copertura su cui vi sono l’immagine del prodotto e alcune specifiche tecniche.

All’interno della confezione, oltre all’altoparlante, troviamo anche un cavo microUSB-USB con cui ricarica la batteria, un cavo audio con jack da 3,5mm, il classico manuale di istruzioni e la cartolina per la garanzia.

Prima di dare un giudizio complessivo sulla qualità dell’altoparlante AUKEY SK-M12, lo abbiamo sottoposto a una fase di rodaggio durata circa 50 ore. Dopo questo lasso di tempo, la qualità audio è apparsa molto buona. Anche con il volume al massimo, SK-M12 non distorce il suono, mentre i bassi, seppur presenti, non vengono molto esaltati forse a causa della protezione dagli schizzi di acqua presente.

Lo speaker in questione può essere facilmente collegato al proprio computer, smartphone o tablet, via jack audio da 3,5 mm, o connettività Bluetooth. Sulla parte superiore troviamo 5 pulsanti. Il primo è il classico on/off, per accendere e spegnere il dispositivo.

I tasti + e – permettono di alzare o abbassare il volume, ma se premuti a lungo offrono la possibilità di passare al brano successivo o quello precedente. Il tasto con il simbolo del telefono è pensato le chiamate in vivavoce, vista la presenza di un microfono incorporato. Premendolo a lungo è possibile rifiutare la chiamata in entrata, mentre con una pressione rapida permette di rispondere o concludere una telefonata. Il tastoM“, invece, è specializzato nel modificare l’equalizzazione. Con una o più pressioni si può ottenere una maggior enfatizzazione sui toni bassi o sui toni alti, in base alle proprie preferenze.

Un aspetto che ci ha lasciato un po’ perplessi è la scocca in gomma antiscivolo. Quest’ultima, infatti, cattura facilmente qualsiasi sporcizia. Per essere uno speaker pensato per l’utilizzo all’esterno, avremmo preferito una finitura migliore, meno incline a sporcarsi con il tempo.

Come è possibile comprendere, AUKEY SK-M12 è un altoparlante Bluetooth consigliabile a tutti coloro che sono in movimento e desiderano portare sempre con sé la propria musica preferita. L’elevata autonomia e il design compatto rappresentano due importanti punti di forza per un prodotto dal prezzo contenuto. Quindi, se stai cercando un altoparlante wireless di qualità, AUKEY SK-M12 può essere la scelta ideale.

AUKEY Altoparlante Bluetooth 4.1, 10W Speaker Portatile, Fino a 30 ore Playtime, e Protetto da Spruzzi di Acqua, Subwoofer e Microfono Incorporato,Compatibile per iPhone, Samsung e altri Dispositivi (SK-M12)

Article source: http://www.tecnocino.it/2017/03/articolo/altoparlante-aukey-sk-m12-recensione-speaker-bluetooth/88383/

Filed under: Tecnology No Comments
22Mar/170

Pokemon Go evento speciale con spawn “acquatici” da Squirtle a Lapras

Pokemon Go apre a un nuovo evento speciale in occasione del Water Festival ossia della Giornata mondiale dell’acqua che casca proprio oggi 22 marzo: per l’occasione, saranno aumentati gli spawn – ossia le apparizioni casuali – di Pokemon di tipo acquatico come i vari Magikarp, Squirtle, Totodile e le loro rispettive evoluzioni, ma anche altri mostri che solitamente si trovano in questi habitat come – tenetevi forte – Lapras. Già, il rarissimo simil-plesiosauro potrebbe apparire anche in biomi che nulla c’entrano con quelli in cui normalmente si può sperare di (non) ritrovare. Dalle versioni base fino alle seconde o terze evoluzioni, il mondo intero sarà contraddistinto da un aumento considerevole di questi animaletti tutti da catturare. Quando inizierà in Italia e fino a quando durerà? Scopriamone di più.

L’annuncio è giunto sul sito ufficiale di Pokemon Go con la scritta: “Get ready to make some waves in Pokémon GO! There’s a global Water Festival in progress, and Magikarp, Squirtle, Totodile, and friends are looking forward to celebrating with you!” ossia preparatevi a una nuova serie di onde perché è la giornata dell’acqua e i vari mostri acquatici hanno in programma di celebrarla con voi. Si parte oggi alle ore 1pm del PDT ossia alle ore 21 (9pm) con il fuso orario italiano. Sarà possibile incontrare in maggiore quantità e percentuale i Pokemon di tipo Acqua così come quelli che sono “anche Acqua” come ad esempio Lapras che è anche di tipo Ghiaccio.

Inoltre, sarà possibile acquistare nello store un nuovo oggetto come il cappello Magikarp che riprende proprio la forma e i colori della mitica carpa arancione. L’evento terminerà sempre alle ore 21 italiane fra una settimana, il 29 marzo.

Questo evento segue a ruota quelli che si sono dedicati ai Pokemon di tipo Fantasma ad Halloween o agli starter a Capodanno o ancora quelli rosa a San Valentino. Aspettiamoci in futuro altri eventi simili per gli altri tipi. Nel frattempo, buona caccia!

399

Article source: http://www.tecnocino.it/2017/03/articolo/pokemon-go-evento-speciale-con-spawn-acquatici-da-squirtle-a-lapras/88391/

Filed under: Tecnology No Comments